Awards 2018

  • Gambero Rosso Vini d'Italia 2018
    gambero_rosso_2018.jpg

    Pinot Noir Riserva Trattmann 2014 - Tre Bicchieri
    Pinot Bianco Riserva Flora 2015 - Due Bicchieri Rossi
    Cuvèe Flora Bianco Riserva 2014 - Due Bicchieri Rossi
    Schiava Gschleier Vigne Vecchie 2015 - Due Bicchieri Rossi

    Posta all'estremità settentrionale della zona d'Oltradige, la Cantina Girlan nell'ultimo decennio ha saputo rinnovarsi profondamente e diventare una delle strutture che guidano il comparto atesino. Gerhard Kofler ha saputo dare valore ai vitigni storici della regione, dalla Schiava al Pinot Noir, dal Pinot Bianco al Gewürztraminer, cercando di unire ricchezza ed eleganza, aderenza al territorio e personalità, per una produzione che non conosce punti di debolezza. La fresca vendemmia 2014 ha conferito una straordinaria finezza al campione di casa, il Pinot Noir Riserva Trattmann, una Riserva che esprime profumi di erbe fini e frutto selvatico, dotata di un sorso agile e succoso perfettamente sostenuto dalla spinta acida. Esemplare la Schiava Gschleier, esemplare nella coniugazione di complessità con immediatezza e piacevolezza. Segnialiamo infine come siano molti i vini convincenti che aspettano solo di essere bevuti.

  • Slow Wine 2018
    slow_foof_2018a.jpg

    Cantina Girlan - Bottiglia
    Schiava Gschleier Vigne Vecchie 2015 - Vino Slow

    L'asticella nel mondo delle cantine cooperative altoatesine ha oramai raggiunto livelli altissimi e Girlan è in prima fila. Fondata nel 1923, la svolta è avvenuta sotto la guida del direttore Oscar Lorandi e del Kellermeister Gerhard Kofler, cui si affianca l'attuale presidente Helmut Meraner. Storicamente associata alla Schiava, Girlan oggi è sinonimo anche di eccellenti Pinot Noir e bianchi di ottima fattura.

  • VITAE La Guida Vini 2018
    vitae_2018a.jpg

    Pinot Noir Riserva Vigna Ganger 2014 - 4 Viti
    Pinot Noir Riserva Trattmann 2014 - 4 Viti

    Negli ultimi anni la Cantina Girlan è riuscita a conquistarsi una positione di primaria importanza nella vinificazione del Pinot Noir, dando vini di grande carattere ed eleganza. Visti i risultati incoraggianti, si è deciso di puntare ancora più in alto, concentrano la ricerca sull'individuazione di un Cru che consentisse di forgiare un grandissimo vino, all'altezza dei migliori Pinot Noir al mondo, ma con un forte legame territoriale. La scelta è caduta sulla Vigna Ganger, da cui nasce una Riserva davvero entusiasmante. Non è da meno il fratello Pinot Noir Trattmann. Compimenti vivissimi.

  • I Vini di Veronelli 2018
    veronelli_2018.jpg

    Pinot Noir Riserva Vigna Ganger 2014 - Grande esordio - 95 Punti
    Pinot Noir Riserva Trattmann 2014 - Super 3 Stelle - 94 Punti
    Bianco Riserva Cuvée Flora 2014 - 93 Punti
    Pinot Bianco Riserva Flora 2015 - 93 Punti
    Sauvignon Flora 2015 - 93 Punti 
    Gewürztraminer Pasithea Oro 2015 - 93 Punti
    Moscato Rosa Pasithea Rosa - 93 Punti

    “Che vino...il Vigna Ganger 2014! Raro trovare un Pinot Nero di questo livello. Non solo in Italia ma nel mondo. “ Gigi Brozzoni 

  • FALSTAFF wine guide 2017/18
    falstaff.jpg

    Pinot Noir Riserva Vigna Ganger 2014 - 95
    Punkte Pinot Noir Riserva Trattmann 2014 - 92 Punkte

    Einst in erster Linie für sehr hohe Vernatsch-Qualitäten bekannt, steht die Girlaner Kellerei heute auch für höchste Qualität bei Weissburgunder, Sauvignon, Chardonnay, Gewürztraminer und Blauburgunder. Bereits seit Jahren zeigte Gerhard Kofler mit dem "Trattmann", dass er hervorragend mit Blaubugunder umgehen kann. Im vergangenen Jahr setzten die Girlaner mit dem "Vigna Ganger" noch eines drauf. Dieser Ultra-Premium-Wein markiert die Spitze im Blauburgunderberreich in Südtirol und steht auch international gut da.

  • Vinibuoni d'Italia 2018
    vini_buoni_d_italia_2018.jpg

    Schiava Gschleier Vecchie Vigne 2015 - Corona

    Brilla come non mai la stella della Schiava Gschleier, coronata, vino culto dell'Alto Adige e di cui ancora oggi si effettuano favolosi assaggi di annata risalenti agli anni Settanta. Anche quest'anno è quanto mai intrigante, nerboruta e variopinta, dai toni appena evoluti e un retrogusto cangiante su vari tipi di spezie. La Fass Nr. 9 è più pungente e amarotica in bocca, ma come sempre piacevole. Tipico e pulito il Traminer Flora che esprime quasi didatticamente tutta la gamma aromatica del vitigno. La versione in vendemmia tardiva si focalizza sulla frutta secca e spicca al palato soprattutto per la persistenza. Il Lagrein è in stile tradizionale, con toni vinosi e carnacei e fitta trama tannica.